Segui la nostra pagina FACEBOOK per rimanere sempre aggiornato sulle novità INOLTRE avrai 5 semi in omaggio con il primo aquisto.

JAMAICAN HOT YELLOW

jamaican-hot-yellow.jpg

INDICE:


Dall’aspetto a lanterna, il jamaican hot yellow è una varietà di peperoncino proveniente dalla Jamaica, isola delle grandi Antille nei Caraibi col clima molto caldo, luogo a cui deriva il nome della varietà, “giallo caldo”.

PIANTA

La pianta è compatta e di piccole dimensioni, raggiunge in media i 60 cm di altezza e non supera i 100 cm, larga con molte ramificazioni, assume un misto di colori splendidi: a maturazione completa il verde scuro delle foglie contrasta col giallo intenso dei peperoncini. I peperoncini a forma pendula sono lunghi circa 5 cm e larghi 3.5 cm, durante la maturazione variano dal verde al giallo intenso, dal sapore fruttato con note caraibiche, dalla bassa piccantezza, 15.000 sulla scala Scoville, pronta al primo raccolto in 95 giorni circa dalla semina.

COLTIVAZIONE

Questa varietà, a differenza di molte altre specie di peperoncino, ama stare al caldo, molto caldo.

La temperatura esterna per una crescita vigorosa non deve scendere sotto i 18 – 20 gradi durante il giorno, e 15 – 16 gradi durante la notte, specialmente quando la pianta è ancora piccola.

Considerate che, per avere un ottimo prodotto finale, dobbiamo avvicinarci il più possibile alle sue condizioni di origine, pensate a una isola delle caraibi, al caldo intenso, senza raffiche di vento e gelate notturne, so benissimo che in Italia non stiamo nei caraibi, ma facciamo del nostro meglio, attenendoci a dei semplici e basilari consigli:

  • Piantiamo soltanto quando inizia a fare caldo, facendo magari germogliare il seme in casa per avviare la pianta, aspettiamo il momento ideale e quando ne siamo certi mettiamo la pianta fuori;
  • Mettiamola dove prende più sole possibile durante la giornata e in punti con meno correnti d’aria possibili;
  • Se fa caldo non significa che la pianta ha bisogno di tanta acqua, ma al contrario… Verifichiamo che la terra 1 cm sotto la superficie è umida, se lo è non serve innaffiare la pianta, se invece è asciutta innaffiamo con moderazione;
  • Facciamo in modo che la pianta cresce senza complicazioni, terriccio di qualità e drenante, sostanze nutritive, concimi biologici non devono mai mancare, è come se non diamo i giusti nutrimenti al nostro bambino, non cresce sano, facciamolo invece crescere nella maniera corretta;

Se abbiamo eseguito tutti i passaggi correttamente, ascoltato e fatto buon uso dei consigli dati, in 95 giorni circa potete staccare i primi peperoncini maturi dalla pianta! Se fate germinare i semi verso febbraio, a maggio avrete una pianta abbastanza grande con molti fiori pronta a fruttificare, crescere e darvi verso luglio un'ondata di peperoncini!

RACCOLTA ED UTILIZZO

Il peperoncino dopo essere raccolto, lavato ed asciugato è pronto per le varie lavorazioni. Consigliamo di realizzare con questa varietà salse e marmellate, ottime in quanto il peperoncino è molto carnoso e succoso. Anche fresco non è male, ma essendo carnoso non dura a lungo se non viene congelato e non è adatto per essere essiccato.

PRODOTTI


Commenti