Catalogo

Info Utili

#Like #DiavoloPiccante Click sul bottoncino like per restare sempre aggiornato sulla maturazione dei peperoncini inoltre avrai 5 semi in omaggio sul primo acquisto.

Marketplace: Stiamo proponendo l'eccellenza italiana nel mondo con un marketplace, sei dei nostri? E' Gratis fino a 500€ al mese di vendite. Clicca qui per info:> www.ItalianPrice.com

Condividi su facebook cliccando qui e sblocca il codice sconto SOCIAL10 - 10% di sconto da utilizzare in cassa

varietà

Quanti tipi di peperoncino esistono?

Indice:

Introduzione

Tutti amiamo scoprire i sapori e gustare sempre cose nuove, specialmente se si parla di piccante e di peperoncino, ma non tutti sanno che per quest’ultimo le possibilità sono numerosissime. Andiamo a scoprire dunque quante varietà di peperoncino esistono!

Quanti ne esistono?

Ad oggi gli studiosi botanici sono riusciti a contare più di tremila tipi diversi di peperoncino, diffusi in tutto il mondo, capaci di crescere a diverse temperature e in molteplici condizioni climatiche: ciò è dovuto alla facilità di impollinazione dei fiori di peperoncino, che danno spesso vita a innesti naturali fra più specie.

La cosa che accomuna però ogni pianta è l’appartenenza alla famiglia delle Solanacee e viene spesso chiamato anche Capsicum: in latino infatti la parola “capsa” significa scatola, indica dunque una somiglianza fra una scatola e il peperoncino che custodisce all’interno i suoi semi. Dalla stessa radice etimologica deriva anche il nome del principio attivo della piccantezza, ovvero la capsaicina.

Per quanto riguarda le specie del genere Capsicum, le più famose e più coltivate sono cinque: Capsicum Annuum, Capsicum Baccatum, Capsicum Chinense, Capsicum Pubescens e Capsicum Frutescens.

Capsicum Annuum

È la più coltivata per la sua facilità e velocità di crescita, ha un arbusto eretto con foglie verdi e a seconda del tipo di peperoncino può avere o no della peluria sul fusto e assumere diversi colori durante la crescita e la maturazione: dal giallo fino ad arrivare al viola e al rosso.

I suoi frutti possono essere molto diversi fra loro, da piccoli peperoncini ai bizzarri Peter Pepper Red di forma fallica. Generalmente hanno un aroma secco e non fruttato e una piccantezza bassa, che li rende particolarmente versatili e apprezzabili da tutti i palati.

capsicum annuum

Capsicum Baccatum

Originario del Perù e già conosciuto dalle civiltà preincaiche, contiene nella sua categoria le varie specie di Aji, particolarmente utilizzate in piatti tipici tradizionali del Sudamerica.

Il suo arbusto generalmente somiglia ad un piccolo albero con un’altezza compresa dai 0,5 ai 2 metri. Le sue bacche sono inizialmente verdi, ma prima di raggiungere la maturazione assumono colori dal verde al giallo all’arancione. Per via delle sue forme e colori variabili, questa particolare specie viene utilizzata anche come pianta ornamentale.

Sono caratterizzati da una piccantezza medio-alta e dai fiori spesso striati di colore giallo.

capsicum baccatum

Capsicum Chinense

È la specie che comprende al suo interno i peperoncini più piccanti in assoluto, come anche l’Habanero, il Carolina Reaper e il Trinidad Scorpion.

Questo arbusto somiglia ad un albero e cresce molto lentamente, ha un aroma molto fruttato che ricorda vagamente quello dell’albicocca e i suoi fiori spesso hanno la forma di una campanella. Essendo una specie tropicale, coltivata spesso nel bacino dei Caraibi, ha bisogno di un clima umido per crescere adeguatamente e di una grande quantità di calcio, che viene aggiunta dagli agricoltori tramite la polvere d’ossa.

Capsicum Frutescens

È coltivato in particolar modo per il peperoncino Tabasco, necessario per la realizzazione dell’omonima famosissima salsa, ma in queste categoria rientra anche la tipologia del Piri Piri. La particolarità di questi arbusti è il loro fiore, che presenta al centro una piccola protuberanza viola, circondata da petali bianchi che puntano verso l’alto.

La piccantezza di questa specie è medio-alta, ma la sua coltivazione si limita al Tabasco e pochissime altre specie, tanto che spesso è utilizzato come pianta ornamentale.

capsicum frutescens

Capsicum Pubescens

È una delle specie più antiche, dal momento che fu addomesticata più di 5000 anni fa sulle Ande. Si tratta di un arbusto particolarmente resistente al freddo, ma non tollerano il gelo e le temperature tropicali.

Il suo tratto distintivo sono i piccoli semi di colore nero e marrone e il suo aspetto di pianta rampicante: può avere rami talmente lunghi e pesanti da necessitare dei supporti. È facilmente riconoscibile dal fiore dal colore viola intenso e bianco, inoltre non è possibile incrociarlo con altre specie né è facile che si impollini da solo, per cui è fondamentale allevare gli arbusti a coppie.

Questa specie comprende il Rocoto in tutte le sue tipologie e non è particolarmente piccante, tanto che tutti i suoi frutti sono situati dai 15.000 ai 100.000 sulla scala Scoville.

pubescens


Domande e commenti: