Catalogo

Info Utili

#Like #DiavoloPiccante Click sul bottoncino like per restare sempre aggiornato sulla maturazione dei peperoncini inoltre avrai 5 semi in omaggio sul primo acquisto.

Marketplace: Stiamo proponendo l'eccellenza italiana nel mondo con un marketplace, sei dei nostri? E' Gratis fino a 500€ al mese di vendite. Clicca qui per info:> www.ItalianPrice.com

Condividi su facebook cliccando qui e sblocca il codice sconto SOCIAL10 - 10% di sconto da utilizzare in cassa

bietola-da-orto.jpg

Bietola da orto

La bietola in botanica è un ortaggio che fa parte della famiglia delle Chenepodiacee, è una pianta erbacea biennale di origine europea dalle zone più orientali del bacino del Mediterraneo. Nonostante fosse conosciuta e coltivata sia ai tempi dell’Antica Grecia che dell’Impero Romano, con gli anni è stata esportata in tutto il mondo e oggi diffusa in tutta Italia, nel Centro-Nord Europa e nei paesi dell’Est. 

Le principali varietà di bietola sono 2:

  • Bietola da taglio, della quale si utilizzano principalmente le foglie larghe;
  • Bietola da costa, con gambi carnosi che vengono consumati cotti.

Indice

La pianta di bietola

Della pianta di bietola, uno degli ortaggi più usati nelle nostre cucine, si consumano sia la parte verde della foglia che la parte più centrale e spessa, detta appunto costa. La bietola da orto è un ortaggio dal fusto erbaceo che può assumere diverse colorazioni, con grandi foglie di colore verde caratterizzate da nervature centrali sviluppate e tenere.

L’altezza della pianta adulta si aggira intorno ai 50 cm. Nelle bietole da taglio il fusto è più sottile e le dimensioni sia delle foglie che della pianta stessa sono minori.

Come seminare bietola

Per avviare al meglio la semina della bietola da orto è necessaria l’esposizione in pieno sole, da mantenere anche in fase di coltivazione ed assicurandosi che il substrato del terreno che ospiti le piantine sia ben fresco. Le bietole da taglio sono più sensibili al caldo ed è quindi meglio dare loro una posizione più riparata.

Climi temperati con temperature che variano tra i 16 ed i 24°C sono ottimali per la crescita delle bietole. Il terreno ideale per la loro crescita deve essere profondo, ricco di sostanze organiche e biologiche, ben drenato.

La semina può avvenire direttamente in orto, in vaso oppure in semenzaio.

Come coltivare bietola

Le bietole da taglio sono adatte sia per la coltivazione in orto che in vaso; in quest'ultimo caso bastano pochi accorgimenti per ottenere ottimi risultati.

Si parte utilizzando contenitori profondi e larghi. Preparato il tutto non occorre altro che trapiantare nel terriccio alcune piante di bietola in cubetto, lasciando fuori il colletto, posizionarle al sole ed annaffiare leggermente.

In caso di classica coltivazione in campo aperto, per entrambe le varietà di bietola valgono le stesse regole: pacciamatura e sarchiatura sono le operazioni imprescindibili per ottenere un raccolto prolifico.

La fioritura dell’ortaggio avviene in estate e la raccolta dopo circa 2-3 mesi dalla semina. Per raccogliere in modo corretto l’ortaggio si inizia sempre prendendo per prime le foglie più esterne, al momento del bisogno, tagliando con le forbici o con un coltello alla base e prediligendo sempre le parti più sviluppate, tralasciando il cuore. È sempre preferibile effettuare queste operazioni la mattina, quando i tessuti sono ben intrisi di linfa: il raccolto si manterrà sodo e appetibile più a lungo.

Volendo si può anche ottenere un raccolto invernale di questa verdura seminando ad Agosto e trapiantando le piante a Settembre, avendo l’accortezza di proteggere le radici delle piante dal gelo per far sì che sopravvivano alla stagione invernale.

Quali accorgimenti adottare per la bietola

Il capitolo irrigazione gioca un ruolo importantissimo quando si opta per avviare una coltivazione di bietole. Con le alte temperature, infatti, aumenta l’esigenza idrica della coltura che spinge a irrigare le piante costantemente: la chiave è idratare senza, però, creare ristagni d’acqua.

Malattie e parassiti della bietola

Nonostante siano colture coriacee, le bietole non sono immuni agli attacchi di parassiti. Tra questi menzione d'onore spetta agli agrotidi, ovvero bruchi che attaccano la zona di passaggio fra il fusto e la radice delle piante, scavando all’interno del fusto che può finire per spezzarsi.

Altri nemici giurati della pianta sono le altiche, note anche come pulci di terra. Sono piccoli coleotteri che rosicchiano le foglie esternamente e scavano delle piccole fosse sulla loro superficie.

L’ultimo avversario della povera bietola è la lumaca, che danneggia molti prodotti dell’orto rosicchiando e divorando i germogli. Le piante che vengono attaccate da questi animaletti diventano più suscettibili agli attacchi fungini, batterici e virali.

Proprietà della bietola

Le bietole forniscono un basso apporto energetico e calorico: 100 g di bietole contengono appena 19 kcal. Le bietole sono invece ricche di acqua e sali minerali, in particolare:

  • Potassio;
  • Ferro;
  • Fosforo;
  • Magnesio;
  • Vitamina C.

Questo ortaggio è molto indicato nella dieta di persone anemiche, essendo verdure carenti di sodio ma ricche di potassio sono particolarmente indicate anche contro l’ipertensione arteriosa e, grazie all’elevato contenuto di fibre, contribuiscono ad abbassare l’indice glicemico del pasto regolando l’assorbimento lipidico e favorendo il senso di sazietà.

La bietola è una verdura molto digeribile ed ha proprietà antianemiche, rinfrescanti e diuretiche: è indicata nei casi di cistite e di malattie renali, in quanto facilita l’eliminazione delle sostanze tossiche e dei grassi in eccesso presenti nell’organismo. Stimola inoltre la produzione dei succhi gastrici e della bile, aiutando la digestione. Inoltre le sue fibre aiutano la motilità intestinale in caso di stitichezza o emorroidi. E’ un ottimo rimedio per tutti quei disturbi che colpiscono ed infiammano l’apparato digerente.

Valori nutrizionali della bietola (x 100 gr)

  • Calorie 19 
  • Grassi 0,2 g 
  • Sodio 213 mg
  • Potassio 379 mg
  • Carboidrati 3,7 g
  • Fibra alimentare 1,6 g
  • Zucchero 1,1 g
  • Proteine 1,8 g
  • Vitamina C 30 mg
  • Calcio 51 mg
  • Ferro 1,8 mg  
  • Vitamina B6 0,1 mg  
  • Magnesio 81 mg


Domande e commenti: