5 semi in OMAGGIO se metti mi piace ed entri a far parte della più grande community del peperoncino.

Cicoria


La cicoria comune (Cichoriumintybus) è una pianta erbacea, appartenente alla vasta famiglia delle Astareceae, conosciuta e utilizzata fin dai tempi più antichi da arabi, egizi, greci e latini, non si ha certezza sull'etimologia del suo nome, il quale in effetti indica un genere botanico piuttosto ampio che comprende diverse varietà, come la cicoria di Bruxelles, la Catalogna di Brindisi o i numerosissimi radicchi, largamente apprezzati in cucina.

Pianta

Annua, bienne o perenne, è un'erba che cresce facilmente nei campi e nei luoghi erbosi come nelle aree antropizzate ed è diffusa generosamente in tutta Italia, ma anche negli altri continenti.

Facilmente riconoscibile grazie ai distintivi fiori dal blu delicato (talora bianchi, nella variante alba), la cicoria è costituita da una radice a fittone che si innalza fino al metro d'altezza grazie a un fusto ramoso, adornato da foglie basali a rosetta di forma variabile.

Coltivazione

La coltivazione della cicoria si rivela molto facile grazie alle caratteristiche di resistenza della pianta, in grado di adattarsi a qualsiasi tipo di terreno, inutile dire che un terreno con più nutrienti porterà una pianta di migliore qualità.

Preparare il terreno con una vangatura profonda 30/40 cm fertilizzata con letame ben decomposto.

Prima della semina è buona accortezza una concimazione minerale, mentre durante il periodo della crescita si possono spargere 10/15 g di nitrato di calcio per ogni metro quadrato. Il periodo della raccolta avviene secondo modalità differenti: le cicorie da cespo sono divelte dal terreno con parte della radice principale, mentre le cicorie da taglio vengono raccolto cinque o sei volte all'anno, falciando l'apparato fogliare all'altezza del colletto. Per entrambi i prodotti da taglio e da cespo, bisogna ricordare che queste insalate mantengono le loro caratteristiche organolettiche inalterate per circa una decina di giorni, se conservate in frigorifero a 3/5 °C con un'umidità attorno al 90%.

Cucina

Coltivata per le foglie che si gustano sia crude sia cotte, la cicoria è apprezzata anche nella sua parte più nascosta in quanto le radici posso essere torrefatte come surrogato del caffè. In aggiunta, sia radici sia foglie costituiscono l'ingrediente principe per infusi e decotti dalle proprietà depurative e lassative.


Commenti