5 semi in OMAGGIO se metti mi piace ed entri a far parte della più grande community del peperoncino.

Guida alla raccolta e alla conservazione dei semi di peperoncino

Quando i peperoncini sono maturi è ora di raccoglierli per magniarli freschi, farli seccare, farci l'olio o altro e anche conservare i semi per farci nuove piante la prossima stagione.

Per prendere e conservare i semi non dovete fare altro che raccogliere i peperoncini quando sono maturi (altrimenti i semi sono sterili) procuratevi:

  • Un tagliere (anche quello per tagliare il pane va bene)
  • Un coltello a punta
  • Un paio di guanti (consigliati)

Guida alla raccolta

Prendete il peperoncino e tagliate le estremità, fate un taglio a un lato e apritelo; Ora levate i semi insieme a tutta la placenta (zona biancastra e spugnosa dove sono attaccati i semi) da tutto il resto.

123
 
placenta
 
E' importante staccare i semi con tutta la placenta perchè così facendo:

  • Continuano a maturare raggiungendo il massimo della fertilità.
  • Quando la placenta inizia a seccarsi rilascia sui semi l'olio essenziale di Capsaicina che protegge i semi.

Guida alla conservazione

Ora se i semi sono di peperoncini poco carnosi basta metterli in un contenitore altrimenti per velocizzare il tutto metteteli in mezzo a dei fogli di carta assorbente e poi in un posto caldo e asciutto per qualche giorno.

Ora basta toccare i semi con 2 dita e si staccheranno dalla placenta, convervateli il un luogo fresco e asciutto, buio e senza umidità, una scatoletta di cartone con il riso per levare la poca umidità rimasta per esempio, evitate bustine di plastica se non siete sicuri che i semi sono totalmente secchi altrimenti li buttate.I semi hanno una vita media di 3 anni.

Con la placenta rimasta potete buttarla oppure farci quello che volete è super piccante, la Capsaicina è l'elemento che da la piccantezza al peperoncino non il seme.

Commenti