5 semi in OMAGGIO se metti mi piace ed entri a far parte della più grande community del peperoncino.

MELANZANA


La melanzana, di origine Asiatica coltivata già nel IV secolo e successivamente trapiantata dagli arabi col nome di “badingian”, questo ortaggio ha affrontato diverse modifiche, per quanto la sua provenienza possa trarre in inganno sulla resistenza di questo ortaggio, non si adatta facilmente e soffre le temperature troppo rigide.

PIANTA

Il suo aspetto varia a seconda delle dimensioni, dai 50 cm fino a 1.20 mt di altezza, con un fusto eretto decorato da un fogliame peloso con fiori di colore lilla che nascono spesso in piccoli gruppi.

Esistono moltissime varietà di melanzane oltre quelle più diffuse e ovali: la Violetta ad esempio, cilindrica e piccantina, la Black beauty, sicula e con pochi semi, la newyorkese dalle dimensioni considerevoli e infine la Bianca, rosacea e più adattabile climaticamente.

COLTIVAZIONE

Per prima cosa se si vuole piantare una o più piante di melanzane, è necessaria una lunga preparazione del terreno, che andrebbe concimato e vangato dall’autunno precedente l’impianto. La vangatura deve coincidere con la fertilizzazione tramite l’ausilio di varie sostanze organiche distribuite nei solchi. Il periodo migliore per la semina è legato alle condizioni climatiche: nei paesi caratterizzati da temperature più fredde verso marzo, mentre per i climi più miti attorno a gennaio-febbraio.

Durante il ciclo di produzione, è necessario in un primo momento innaffiare due o tre volte la settimana, è importante per mantenere in salute la pianticella, procedere periodicamente con la sarchiatura, la potatura, la rincalzatura e la pacciamatura.

RACCOLTA E CONSERVAZIONE

La raccolta non deve mai avvenire solo a piena maturazione: questa operazione andrà effettuata nel momento in cui i semi non sono ben formati e il prodotto resta ancora un po’ acerbo. Non dobbiamo fare altro che tagliare le melanzane con un coltello dalla pianta e conservarle in luoghi freschi, come ad esempio la parte bassa del frigo, appositamente realizzata per frutta e verdura, senza impiegare sacchetti di plastica.

PROPRIETA' BENEFICHE

Questa è invece una breve lista di ragioni valide per invogliare a consumare la melanzana maggiormente nei nostri piatti quotidiani:

  • Riduce la pressione arteriosa;
  • Ha effetti positivi sul fegato e ne migliora lo stato;
  • Per le più vanitose, aiuta nell’eterna lotta contro la cellulite;
  • Abbassa i valori del colesterolo;
  • E’ ricca di fibre, favorendo una corretta regolarità intestinale;
  • È ipocalorica, saziante, ottima per diete dimagranti;

Commenti